Ciotola sbalzata

Lavorazione del metallo, artigianato, tecnica e cultura

Ciotola tirata su a martello.

Tracciato un cerchio a compasso su lastra d’alluminio spessa 1 mm., lo si taglia con le cesoie.

Su un buco scavato in un tronchetto di legno si appoggia la lastrina e la si batte con un martello a testa tonda. Conviene partire dalla circonferenza e andare a cerchi concentrici o a spirale verso il centro. Bisogna fare in modo che i colpi di martello tendano il metallo uniformemente.

Adesso c’è bisogno di una testa curva, che s’avvicini più possile alla curva che ha la ciotola. Su questa si spiana, battendo con un martello a testa piana tutta la superficie, anche qui dalla circonferenza al centro.

Bell’e finito! (dopo una passata di lima al bordo).